Comunicato stampa sulla presentazione del libro

"PASSI  VARIATI" di Maria Lenti

avvenuta il 21 novembre 2003 presso la Biblioteca Comunale di GROTTAMMARE  (AP)

con  Intervento Critico  di   Antonella  Roncarolo

ed esposizione di sculture dell'artista Vincenzo Tiboni

***************

Il quotidiano della provincia di Ascoli Piceno: http://www.ilquotidiano.it

 

Le parole di Maria Lenti

http://www.ilquotidiano.it/articoli/index.cfm?arcodice=10117

 

GROTTAMMARE - Incontro con la scrittrice alla scuola di scrittura Moby Dick
di Giovanni Desideri

Presso la biblioteca di Grottammare (il quarto incontro il 12 dicembre). La lezione stata tenuta da un ospite d'eccezione: la poetessa Maria Lenti (gi deputata per Rifondazione Comunista dal 1994 al 2001, oltre che insegnante di lettere), che ha parlato della sua recente prova narrativa ("Passi variati" -  ed. Tracce, Pescara, 2003, pp. 64, 9 ).

Maria Lenti, urbinate, era accompagnata dall'artista suo concittadino Vincenzo Tiboni, che esponeva per l'occasione alcune sue incisioni e sculture in bronzo e in pietra (la foto de "L'angelo", scultura in pietra esposta, illustra la copertina del libro di Maria Lenti).

La serata stata presentata da Antonella Roncarolo ed iniziata con la proiezione di un bel filmato realizzato su Maria Lenti da Lucilio Santoni (coordinatore insieme a Gino Troli della scuola di scrittura) e intitolato "
A lungo ragionarne insieme. Un viaggio con Maria Lenti" (2002).

Poi stata la scrittrice stessa a introdurre gli allievi della scuola, giovani e meno giovani, nei segreti della sua scrittura, come stato detto "leggera e profonda", tanto nei versi, che sono risuonati dalla voce dell'autrice durante il filmato, quanto nei tre racconti che compongono il libro recente.

Oggetto di questi ultimi proprio l'esperienza politica della scrittrice, ma deformata in chiave ironica e colta in frammenti originali, tutti presentati attraverso quella "strategia della parola" a cui Maria Lenti ha invitato gli stessi presenti, attraverso esempi di aggettivazione o di tecniche descrittive impiegate nel libro. E il messaggio arrivato certamente a destinazione, grazie ad un'insegnante che ha saputo incantare il suo uditorio con la verve e la convinzione derivanti proprio da quei risultati di grande livello gi affidati ai suoi scritti.



sabato 22 novembre 2003, ore 01:28